Una Biblioteca nascosta. Convegno di studio all’Università di Chieti

Dentro e intorno agli antifonari di Penne.

Una biblioteca nascosta

Una biblioteca nascosta

La cattedra di Paleografia latina dell’Università “G. D’Annunzio” di Chieti -Pescara, coordinata dal Prof. Carlo Tedeschi, organizza una giornata di studio sull’antifonario B della chiesa di San Domenico di Penne.

“L’Antifonario B di San Domenico a Penne è stato oggetto di un restauro magistrale da parte dell’ICRCPAL di Roma. La caratteristica più interessante del codice, e di altri sei corali trecenteschi provenienti dal monastero, è quella di contenere una vera e propria “biblioteca nascosta”: nel Settecento, infatti, per rinforzare la legatura, risarcire lacune e ricucire strappi, furono applicati al suo interno numerosissimi frammenti di antichi manoscritti, tra cui quelli di una splendida Bibbia Atlantica dell’XI secolo” dice Paolo Di Simone.

A breve il programma completo.

Per saperne di più, l’appuntamento è all’Università di Chieti…

Share onShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest