Al via a Silvi il Festival Internazionale della Pentecoste

Mercoledi 21 giugno Silvi tornerà a essere il palcoscenico del folklore internazionale con la 20ª edizione del Festival Internazionale di Pentecoste, organizzato dall’Associazione Culturale “Città di Silvi”, con il patrocinio e il contributo del Comune di Silvi, il patrocinio della FITP (Federazione Italiana Tradizioni Popolari (presente al nostro festival con il Presidente nazionale Benito Ripoli) e la collaborazione tecnico/organizzativa della Blue Diamond Events di Belgrado che ha curato i contatti e la scelta dei cinque gruppi stranieri.

Vent’anni sono un traguardo importante per una manifestazione di così ampio respiro internazionale organizzata con tanti sacrifici da una associazione no-profit!… Eppure ce l’abbiamo fatta e speriamo di andare avanti ancora per tanti anni, magari passando il testimone ad altri più giovani che vorranno impegnarsi, con l’indispensabile sostegno del Comune di Silvi al quale va in generale il nostro ringraziamento anche se non sempre siamo stati “capiti” e… sostenuti come si sarebbe dovuto.

Quest’anno ai 5 gruppi stranieri abbiamo voluto aggiungere un gruppo italiano che sarà una piacevolissima sorpresa per tutti: l’Orchestra Etnica del Gargano. Trentacinque musicisti della folklorica terra del Gargano che, dopo accurate ed estenuanti ricerche nel territorio pugliese, hanno deciso di mettersi insieme, per esportare in Italia e nel mondo la Cultura tradizionale del canto dei Padri, con sonorità nuove, tendenti ad avvicinare i giovani al mondo del folklore. La messa in opera è risultata più difficile del previsto, ma, l’impegno e la professionalità dei musicisti, ha sortito effetti inimmaginabili.

Il 26 novembre del 2015 il grande esordio, che ha mandato in brodo di giuggiole il numeroso pubblico del Teatro Verdi di San Severo. Da quella sera è stato un crescendo continuo di tappe e di successi. L’Orchestra è formata da ragazzi del Conservatorio di Foggia, da musicisti e cantanti che da oltre trent’anni suonano e cantano folklore in tutte le piazze d’Italia e del mondo e da un corpo di ballo importante (ci sono i più bravi ballerini di pizzica e tarantella garganica).

Tutti hanno già una lunga esperienza in campo folklorico perché fanno parte di gruppi di musica popolare che vanno per la maggiore nel ricco panorama della musica tradizionale (L’Eco del Gargano – I Cantori di Carpino – I Prapatapumpa – I Cantatori del Gargano – Skaria- I Gargarensi – I Frizzicaroli – Aria Sonora – Cumpari Spampanati – I Sammecalere – L’Eco e le sue tradizioni). Il merito più grande del Maestro concertatore, è quello di esser riuscito ad assemblare e coordinare tanti solisti e dare un’amalgama di altissimo livello, che pone l’Orchestra in un posto di privilegio qualitativo, per ora, a livelli nazionale, come testimoniano i tantissimi concerti in piazze importanti ed in teatri di assoluto prestigio.

In un anno e mezzo di attività l’Orchestra ha tenuto ben 45 spettacoli in Festival e Rassegne, nelle piazze e in teatri. Ecco i Gruppi Folk partecipanti: Vidima (Bulgaria), Anadolu GSK, Kabatas Herken, (Turchia), Ata Halk Oyunlari GSK , Orchestra Etnica Puglia, Cvetan Dimov (Macedonia) e Corale P.G.Lerario (SILVI, TERAMO).

Share onShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest