La poesia di Ottonieri al Mediamuseum

Torna Attualità culturale in dialogo

PESCARA – Venerdì 5 maggio alle ore 18,00 per la serie delle conferenze di “Attualità culturale in dialogo” organizzata dalla Fondazione Edoardo Tiboni per la cultura e dall’Istituto nazionale di Studi crociani, Marco Presutti, Andrea Gialloreto e Sandro de Nobile converseranno con Tommaso Ottonieri sul suo libro Geòdi pubblicato da Nino Aragno editore nella collana “i domani”.

 

Il libro, vincitore dell’ultimo Premio Feronia, è incentrato sulla tematica minerale, ovvero sulla vita ricondotta al suo estremo, al suo supporto. 

Una poetica del corpo e della psiche stessa intesi come materiali, per arrivare all’ultima sezione dove il discorso si rovescia e si fa scopertamente pubblico: la materia diventa quella negativa dei rifiuti e degli scarti che la modernità produce avvelenando l’ambiente e la vita, in un degrado che coinvolge tutto.

Una poetica che in questo modo evoca con potenza il rimosso che mascherato dietro a ogni innocenza.

Tommaso Ottonieri (1958), scrittore, saggista, poeta e critico letterario.

Figlio d’arte (il padre era lo scrittore Mario Pomilio), Ottonieri è docente di Letteratura italiana nell’Università di Roma 1 (La Sapienza). Tra le sue pubblicazioni: Dalle memorie di un piccolo ipertrofico (No reply, 2008), Contatto, (Cronopio, 2002), La plastica della lingua (Bollati Boringhieri, 2000).

Share onShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest