l’AVENTINO e il suo ecosistema

Il fiume Aventino è parte integrante di un territorio ricco di bellezze naturalistiche e che si sta sviluppando sempre più sull’economia del turismo naturalistico e sostenibile.

Recentemente il comune di Gessopalena vuole attivare una diga in calcestruzzo, i cui tubi sono da inserire nel fiume.

Aventino

Il fiume di cui sopra e’ dove Otti la lontra vive, con altri lontre.

“Dire ciao a Otti la lontra”, nel fiume Aventino in fondo la valle in Abruzzo, Italia.

Alcune persone sono state coinvolte in questa battaglia dal momento che hanno scoperto questo caso nel gennaio 2012.

L’Aventino e’ dove le lontre protette vivono.

Non ci sono solo lontre, ma anche  cervi, caprioli, cinghiali…trote e gamberi del fiume… aironi, falci…rane e rospi…pipistrelli e le api…farfalle…il fiume supporta molto fauna selvatica.

 

La presenza della lontra, specie protetta, ci ha aiutato a vincere il primo processo davanti al Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche.

 

Tuttavia, nonostante questa sentenza sfavorevole, coloro che desiderano implementare la centrale idroelettrica e  la diga su fiume Aventino  stanno facendo tutto il possibile per costruirla, nella speranza che i loro oppositori e difensori dell fiume Aventino siano a corto di soldi per continuare la battaglia legale.

NON POSSIAMO PERMETTERE CHE QUESTO ACCADA!!

 

Gessopalena potrebbe ottenere piu’ soldi ad un costo inferiore, semplicemente utilizzando pannelli solari per la produzione di energia elettrica. Tutti sanno che sfruttando il fiume in questo modo non e’ affatto il modo migliore.

 

La nostra prossima udienza a tribunale e’ prevista per il 7 dicembre 2016 a Roma, quindi dobbiamo agire rapidamente per raccogliere fondi per le spese legali. Abbiamo bisogno di raccogliere un totale di €20.000.

E’ stata lanciata una campagna  su

http://bit.ly/2fAhoIa

con tanti BONUS !

Si prega si sensibilizzare l’opinione pubblica attraverso la condivisione di questa campagna con gli altri.

 

Share onShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Add a Comment