Cibus, un premio alla D’Alessandro Confetture

IL riconoscimento per la migliore iniziativa di charity

GIULIANO TEATINO - Importante riconoscimento per l’Abruzzo al Cibus 2016, la più grande fiera internazionale del food, che si svolge ogni due anni a Parma e che quest’anno è andata avanti dal 9 al 12 maggio. L’azienda D’Alessandro Confetture ha infatti ottenuto il premio ‘Dolci & Consumi Awards’ 2016 per la “migliore iniziativa di charity”: un cofanetto regalo, contenente tre composte ed una spatolina in legno realizzata dai ragazzi diversamente abili dell’associazione ‘Laboratorio Incontro’. Il premio, assegnato da una giuria d’eccezione, è stato consegnato nell’ambito di una cerimonia che si è svolta proprio in occasione della fiera, davanti ad una platea internazionale di addetti ai lavori.Composte

Il prodotto in questione, le Composte, è stato ideato per rispondere alle esigenze di coloro che amano i gusti ricercati. Si tratta di sfiziosità salate, prodotte con ortaggi freschi provenienti da coltivazioni locali. Con l’obiettivo di sottolineare il legame con il territorio e l’artigianalità dei prodotti, in fase di progettazione è stata promossa un’iniziativa charity finalizzata a sostenere il ‘Laboratorio Incontro’, associazione di Montesilvano che vede ragazzi diversamente abili impegnati nella realizzazione di piccoli oggetti di falegnameria. La D’Alessandro Confetture ha quindi ideato un cofanetto regalo contenente tre composte ed una piccola spatolina in legno, realizzata proprio dai ragazzi del laboratorio.

Giunti alla quinta edizione, i ‘Dolci & Consumi Awards’ sono veri e propri premi dell’eccellenza assegnati al retail. L’iniziativa ha lo scopo di sottolineare l’impegno delle aziende del settore alimentare e dolciario che si sono distinte nell’ideazione e realizzazione di attività di marketing e comunicazione, svolte nell’anno precedente. Undici le categorie che concorrono agli Awards: miglior spot tv, miglior campagna affissione, miglior campagna stampa trade, miglior campagna stampa consumer, miglior campagna new media, miglior materiale Pop, miglior iniziativa di co-marketing, miglior iniziativa charity, miglior packaging, miglior innovazione di prodotto, miglior logistica.

Al Cibus, a Parma, per ritirare il premio, era presente il direttore commerciale dell’azienda, Cinzia D’Alessandro, accompagnata da Manuela Licastro della Piaemme Consulting, che si occupa della consulenza strategica per D’Alessandro.

Copia di targa«Ancora una volta – sottolinea Cinzia D’Alessandro – abbiamo scelto di sostenere il ‘Laboratorio Incontro’. Abbiamo deciso, però, di non limitarci ad una semplice donazione, che è fine a se stessa. L’idea, invece, è quella di coinvolgere nelle attività aziendali i ragazzi diversamente abili, riuscendo così a garantire all’associazione una continuità di lavoro e la possibilità di sostenersi per tutto l’anno. La nostra azienda, d’altronde, è da sempre attenta al sociale e proprio in tal senso si inserisce la scelta dei fornitori individuati nel percorso produttivo, con l’obiettivo di favorire l’inserimento lavorativo delle persone disabili. Siamo estremamente soddisfatti per il premio, che rappresenta un riconoscimento non solo per l’azienda, ma, più in generale, per quel modo di fare impresa tutto abruzzese, basato su qualità, tradizione e sensibilità».

Non è la prima volta che il Laboratorio Incontro collabora con l’azienda di Giuliano Teatino: oltre alla spatolina, infatti, i ragazzi dell’associazione realizzano per la D’Alessandro, tra l’altro, alcuni elementi dell’innovativo kit con dispenser per marmellate, prodotto che ha ottenuto il riconoscimento di Confindustria nell’ambito del progetto ‘InnovAzioni 2015’. L’idea di coinvolgere nel percorso produttivo anche fornitori che promuovono l’integrazione lavorativa dei disabili si sposa pienamente con la mission dell’azienda di Giuliano Teatino, incentrata su tre parole chiave: innovazione, qualità e responsabilità sociale.

Share onShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Add a Comment