Claudio Amendola, primi ciak a Pescara

Sta girando “Il permesso”, suo secondo lavoro da regista

PESCARA – È Pescara una delle location scelte per il film “Il permesso” che il regista attore Claudio Amendola ha deciso di girare nel capoluogo adriatico. In particolare la costa con le sue luci e i suoi colori, il mare e scorci di quartiere faranno da sfondo a diverse scene del film, che verranno girate entro la fine di maggio. Per Amendola si tratta del secondo film da regista e nei giorni scorsi, il regista accompagnato da tutta la squadra di produzione ha fatto diversi sopralluoghi. Il servizio stampa della Regione Abruzzo, il Comune di Pescara e Sulmona cinema, stanno collaborando al progetto curando gli aspetti logistici e organizzativi. Il film “Il permesso” vedrà Claudio Amendola come regista e attore protagonista insieme a Luca Argentero, Giacomo Ferrara e Valentina Bellè. Il film è prodotto da Claudio Bonivento e dalla CarnielBoniventoFilm. La sceneggiatura è scritta da Giancarlo de Cataldo, Roberto Jannone e Claudio Amendola.

amendola_1

Amendola sul set de “Il Permesso” a PESCARA

Torna d’interesse cinematografico la costa adriatica, una location che ha ispirato “La guerra degli Antò” al regista Riccardo Milani nel 1990, tratto dall’omonimo romanzo di Silvia Ballestra. Nel 2003 altra produzione che sfrutta come locati on la riviera che va da Montesilvano Spiaggia a Francavilla. Il film si intitola “Liberi” ed è diretto da Gianluca Maria Tavarelli. Nicole Grimaudo è la protagonista, con a fianco Elio Germano all’inizio della carriera (è al sesto ciak).

Dopo “La mossa del pinguino”, dunque, Claudio Amendola ci riprova davanti e dietro la macchina da presa. Protagonista della sua nuova storia sarà Luca Argentero con cui ha già lavorato nel film diretto da Edoardo Leo “Noi e la Giulia” e nel film di Marco Risi “Cha Cha Cha”. Il film è la storia di tre uomini e una donna che escono dal carcere per due giorni di “permesso”. Gli sono stati concessi di trascorrere due giorni fuori dal luogo di detenzione nel quale sono detenuti per condanne passate in giudicato. Tra gli sceneggiatori il giudice Giancarlo De Cataldo, autore di “Romanzo criminale”.

Per un autore che sceglie la costa abruzzese, ce n’è un altro che invece “tradisce” il libro da cui ha tratto _ come attore e produttore _ il suo più recente lavoro sullo schermo. Alessandro Scamarcio è il protagonista di “Pericle il nero” tratto da libro di Giuseppe Ferrando. IL romanzo per due terzi si svolge a Pescara, la produzione del film ha scelto la Francia come location, in ossequio al genere noir, appunto francese, allontanandosi dalla pagina scritta. Ma tant’è, siamo l’unica regione senza Film Commission e nonostante l’evidente attrattiva dei nostri luoghi specie per film fantasy e horror, si fa poco o nulla per scommettere sul cinema come occasione per rilanciare il turismo.

 

 

Share onShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Add a Comment