Un tenore abruzzese inaugura il museo Pavarotti

Aleandro Mariani di Canistro ha ricevuto i complimenti di Renzi

Aleandro Mariani
BOLOGNA – “Maestro lei ha una voce da brivido, quando cantera’ alla Scala di Milano?”. Con queste parole il capo del governo, Matteo Renzi, ha auspicato una brillante carriera al giovane tenore abruzzese Aleandro Mariani, che ieri ha inaugurato il museo Pavarotti, nella villa di Bologna dove viveva il maestro. “Spero presto”, ha replicato il tenore
all’indirizzo di Renzi che, insieme alla moglie di Luciano Pavarotti, padrona di casa, ha assistito all’esibizione del tenore. Mariani, originario di Canistro (L’Aquila), nel corso dell’esibizione, accompagnato dal pianoforte che lo stesso Pavarotti suonava mentre creava e provava le sue opere, ha eseguito diverse arie tra le piu’ famose al mondo come “La donna e’ mobile” e “Torna a Surriento”. All’inaugurazione hanno preso parte anche il sindaco di Modena, Gian Carlo Muzzarelli e il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini.

 

Share onShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest