EnoZioni d’Eccellenza: Onore a Dioniso

L’ebbrezza del vino uccide e fa rinascere: piacevole è la morte che procura, ma ancor più lo è la vita – Al-Akhtal

Serata di Carnevale

Serata di Carnevale

L’Azienda Agricola Di Sipio propone per Domenica 15 febbraio 2015 ore 11:30 EnoZioni d’Eccellenza: Onore a Dioniso.

L’etimologia del termine “carnevale” risale, con ogni probabilità, dal latino ‘carnem levare’, espressione con cui nel Medioevo si indicava la prescrizione ecclesiastica di astenersi dal mangiare carne a partire dal primo giorno di Quaresima. Durante i giorni del Carnevale, vigeva l’irrisione dell’ordine stabilito e il capovolgimento autorizzato, limitato e controllato nel tempo e nello spazio dall’autorita’ costituita. Il caos, lo scherzo, le maschere.. il cibo, il vino, le danze sfrenate erano i protagonisti indiscussi; le normali convenzioni per delle settimane venivano meno. Festivita’ dalle origini incerte, il Carnevale e’, secondo molti, l’evoluzione delle feste pagane in onore della divinità greca Dioniso, Dio Sacro al Vino, Dio degli eccessi e delle sregolatezze per eccellenza.. ma anche, Archetipo che ci fa riflettere sull’importanza dell’onorare tutte le nostre parti.. e in tema con il Carnevale, tutte le nostre Maschere. Dioniso, nel corso della sua Vita fu spinto a viaggiare, sperimentare, tentare una via fuori dalle regole pur di affermarsi. Durante le feste dionisiache, l’estasi, l’ebrezza erano un modo per Elevarsi, contattare una dimensione ultraterrena e spirituale. Attraverso la Vita di Dioniso è impossibile non soffermarsi a riflettere sul valore iniziatico delle sue esperienze; la follia, gli eccessi.. che fine a se’ stessi potrebbero essere distruttivi, se canalizzati offrono l’opportunità di trasformarli in risorsa, ‘coraggio di affrontare un percorso nuovo’: abbandonare gli schemi noti per provarne di diversi.In un viaggio all’insegna di quegli alimenti che i nonni di queste terre d’Abruzzo cucinavano per onorare la festa, guidati da una successione ritmica e insolita di vini, ci addentreremo nel simbolismo di questo rito di passaggio, nel significato insito in Dioniso e nelle sue più sfaccettature per scoprire insieme quanto possano essere profondi e sottili i giochi, gli scherzi, i travestimenti.

Il menu della serata prevede:
Non dal volto si conosce l’uomo, ma dalla maschera – Karen Blixen
Igp Terre di Chieti Riesling 2013
Fantasie fritte di Carnevale

Imparerai a tue spese che lungo il tuo cammino incontrerai ogni giorno milioni di maschere e pochissimi voltiAnonimo
Cerasuolo d’Abruzzo Dop 2013
Torta rustica ai carciofi, Nero pregiato e Gregoriano; Vellutata di zucca e Cannellini con peperoni dolci di Altino e crostini saporiti; Bieda, patate, Borlottie pizza di granturco; Cipollata bicolore con nocciole tostate; Pallotte cacio e ovo; Zuppa di cicerchia, lenticchie di Santo Stefano e cereali

Dopo tutto, una bugia cos’è? Nient’altro che la verità in mascheraGeorge Gordon Byron
Igp Colline Teatine Bianco 2012
Maltagliati con zafferano di Navelli e mandorle tostate
Montepulciano d’Abruzzo Dop 2011
Ravioloni con ricotta di Nunzio Marcelli e cannella al sugo di agnello della Maiella

Durante il Carnevale, l’uomo mette sulla propria maschera un volto di cartoneXavier Forneret
Agnello della Maiella porchettato alle erbette aromatiche del Parco Nazionale d’Abruzzo e dadolata di patate bicolore

Il mondo è un vasto teatro in cui ognuno interpreta la sua parte con la maschera sul nasoAxelOxenstierna
Millesimato Igp Colline Teatine Bianco 2007
Frappe, castagnole e cicerchiata all’intingolo di zabaione al Millesimato
Caffè alla moca con tris di zuccheri

L’azienda informa che su richiesta entro il 13 febbraio è possibile una versione del menu per celiaci, per vegetariani e sono possibili variazioni per venire incontro ad intolleranze ed allergie  Tutti gli ingredienti sono stati selezionati e scelti dall’Azienda Nicola Di Sipio per le loro caratteristiche organolettiche, salutistiche nella tutela e nel rispetto dell’Abruzzo e dei numerosi produttori che ogni giorno lavorano per far sì che le eccellenze regionali sopravvivano nel tempo.

La giornata, introdotta da una visita didattica ai locali della Cantina, sarà poi allietata dal concerto di Roby D’Artista.
Prenotazioni entro e non oltre il 13 febbraio Costo dell’intera esperienza 40euro
Chef della serata Sciannella Matteo
Organizzatori Giulia Di Sipio e Franco Patricelli per la Mas Grandi Eventi

Per ogni informazioni contattare il 393-9628281 o scrivere a info@aziendanicoladisipio.com

Share onShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Add a Comment