Tornareccio: paese di miele e mosaici.

Renata Minuto - L'ape e la tartaruga

Renata Minuto – L’ape e la tartaruga

Passeggiare per le strade di Tornareccio è un’esperienza unica: ad ogni angolo del centro storico insieme alle testimonianze storiche tipiche di tanti paesi in Italia si scoprono mosaici di una intensa bellezza. La storia di questi mosaici e’ legata ad un uomo, un mercante e collezionista d’arte e ai ricordi delle sue origini Abruzzesi.

E’ infatti in onore del padre Ottavio che Alfredo Paglione nel 2004 dona al Comune 30 capolavori di maestri di fama internazionale dell’arte del 900, rendendo possibile la nascita della Sala d’Arte Pallano, fiore all’occhiello non solo del paese ma dell’intero territorio per la qualità e l’importanza delle opere esposte. Il suo forte attaccamento alle radici, ha fatto si che anche questo piccolo paese divenisse un vero centro d’eccellenza per quello che riguarda l’arte contemporanea.

Giorgio Scalco - La Madonna delle api

Giorgio Scalco – La Madonna delle api

Ed e’ sempre per opera di Alfredo Paglione e dell’associzione Amici del Mosaico Artistico (A.M.A.), che grazie alla manifestazione.  Un mosaico per Tornareccio  le strade del paese negli anni si sono trasformane in un prezioso museo all’aperto. L’evento si svolge ogni estate tra luglio ed agosto: in questo periodo vengono inaugurati i mosaici realizzati dai bozzetti più votati l’anno precedente, ed esposti al pubblico i nuovi bozzetti tra cui la giuria popolare e quella di esperti sceglierà quelli da trasformare in opere musive l’anno successivo.

Associazione Amici del Mosaico Artistico (A.M.A.)

Alfredo Paglione Biografia

 

 

Share onShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest