Castel del Monte (AQ) – Sella San Cristoforo

Campo Imperatore dalla Sella San Cristoforo

Campo Imperatore dalla Sella San Cristoforo

L’altopiano di Campo Imperatore si trova a quasi 1800 metri d’altitudine e si allunga da nord-ovest verso sud-est per oltre 25 chilometri, con una ampiezza massima di quasi 8 chilometri. Difficile pensare che al di sopra di questa sorta di barriera invalicabile si celi una delle più stupefacenti meraviglie d’Abruzzo: la piana di Campo Imperatore.

Anticamente questa vasta piana si chiamava Campo Imperiale, nome attribuito da Federico II di Svevia, e in origine era in parte occupata da un vasto lago paludoso originato dalla lenta scomparsa dei ghiacciai che modellarono queste rocce per milioni di anni.

Il 3 settembre del 1943, nella camera 201 (oggi la 220) dell’unico albergo esistente allora a Campo Imperatore, venne imprigionato Benito Mussolini. Con un’ardita operazione condotta dai paracadutisti tedeschi su alianti, il 12 settembre egli fu liberato e imbarcato su un piccolo aereo, atterrato con mille difficoltà sul pianoro. Il resto è storia recente e quella stanza d’albergo è oggi divenuta un piccolo museo visitabile.

 

 

Share onShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest